Degrado Ponte San Giovanni, a Pieve di Campo ci sono “Gli angeli del parco”

Meritano un plauso e “accendono” qualche speranza per la “cura e bellezza del territorio

Degrado Ponte San Giovanni, a Pieve di Campo ci sono “Gli angeli del parco”

Degrado Ponte San  Giovanni, a Pieve di Campo ci sono “Gli angeli del parco”. Da Gino Goti – Belle notizie da Pieve di Campo: mentre i tecnici del Comune e di un’Azienda specializzata di Castel del Piano esaminavano la situazione del percorso pedonale reso scivoloso dal muschio e dall’acqua che fuoriesce da un chiusino, la fotocamera ha ripreso una bellissima immagine: un gruppo di giovani impegnati a ripulire il piccolo parco di via Mandolini. Sul campetto di calcio alcuni giocavano, nelle aree dietro le “porte” tre giovanissimi, con attrezzature domestiche, stavano raccogliendo lo strato di aghi di pino sotto il quale hanno trovato di tutto: bottigliette e bicchieri di plastica, escrementi di animali, cartacce.

“Lo puliamo sempre – ci ha detto Tommy che dirigeva le operazioni – ci dà gusto e giochiamo meglio, perché quando lo strato degli aghi è alto si scivola e ci possiamo far male”. I tre ragazzini erano meravigliati dell’attenzione che veniva riservata loro per una cosa, si chiama “intervento” se ci sono di mezzo adulti o tecnici del Comune e della Gesenu, che spontaneamente fanno chiedendo a casa le attrezzature domestiche. Secondo noi meritano un plauso e “accendono” qualche speranza per la “cura e bellezza del territorio”. Il presidente della Pro Ponte, Antonello Palmerini, subito informato, si è detto soddisfatto e ai tre giovani e a quanti altri “scenderanno” in strada, nei parchi, nelle aiuole, sarà riservata una serata al termine di Velimna, con pizza, bevanda e tessera omaggio della Pro Ponte, nella sede dell’Associazione in via Tramontani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*