Dagli arresti domiciliari al carcere di Terni, nei guai 39enne

In stato di alterazione aveva assunto nuovi e pericolosi atteggiamenti violenti nei confronti dei familiari stessi

Dagli arresti domiciliari al carcere di Terni, nei guai 39enne

Dagli arresti domiciliari al carcere di Terni, nei guai 39enne. Nella giornata di venerdì 12 agosto, il personale della Polizia di Stato in forza alla Questura di Terni, ha provveduto ad eseguire la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di un ternano di anni 39, noto alle Forze di Polizia.

L’uomo era già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in quanto lo scorso 23 luglio si era reso protagonista di una rocambolesca serie di danneggiamenti di proprietà private, compiuti alla guida dell’autovettura della madre. Inseguito dalle pattuglie della Squadra Volante e dei Carabinieri, aveva ingaggiato con le Forze dell’Ordine un corpo a corpo, durante il quale alcuni operatori di Polizia e dell’Arma dei Carabinieri avevo riportato lesioni.

Nella mattina di ieri, presso la sua abitazione sono nuovamente dovuti intervenire due equipaggi delle Volanti della Questura di Terni, che hanno risposto ad una chiamata d’emergenza fatta proprio dai familiari dell’uomo che, in stato di alterazione, aveva assunto nuovi e pericolosi atteggiamenti violenti nei confronti dei familiari stessi, rendendosi peraltro anche protagonista di condotte pericolose per la propria incolumità.
Alla luce della segnalazione di questo Ufficio Volanti alla Procura della Repubblica di Terni, il G.I.P. dott. Maurizio Santoloci ha disposto la sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari in atto con quella della custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato pertanto tradotto presso la locale Casa Circondariale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*