Controlli della Polizia di Stato a Terni durante il ponte dell’Immacolata

Servizi antiborseggio in occasione della Fiera di Santa Lucia

Controlli della Polizia di Stato a Terni durante il ponte dell’Immacolata
Polizia

Controlli della Polizia Stato durante Ponte dell’Immacolata  TERNI – Giornate di festa tranquille  e all’insegna della sicurezza, quelle appena trascorse, in cui ha anche avuto luogo in città la tradizionale Fiera di Santa Lucia, e proprio per garantire un normale e sicuro svolgimento della manifestazione, il Questore di Terni ha predisposto l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio.

Durante l’attività, in cui sono stati controllati 5 esercizi pubblici e fermati 170 veicoli nei vari posti di blocco, sono state identificate 438 persone, tra le quali, un trentenne reatino con precedenti per reati di droga e contro il patrimonio, bloccato dagli agenti mentre si aggirava con fare sospetto fra gli stand della fiera. Già destinatario di un foglio di via obbligatorio, è stato denunciato per la violazione del divieto di ritorno, provvedimento emesso dal Questore di Terni a inizio anno e ancora in corso di validità.

I servizi della Polizia di Stato sono andati avanti fino a tarda serata, quando in una zona periferica della città, una macchina ferma non è sfuggita all’attenzione della pattuglia e soprattutto non sono sfuggiti agli occhi degli agenti i tre uomini a bordo, riconosciuti come pregiudicati ternani per reati di droga.

La Volante si è avvicinata all’auto parcheggiata proprio al momento del passaggio di mani di un involucro, che è volato dal finestrino non appena i tre si sono accorti dell’arrivo della Polizia: troppo tardi, l’involucro è stato recuperato e all’interno è stato trovato un pezzo di hashish del peso di 25 grammi circa.

I tre sono stati identificati e l’auto è stata perquisita: all’interno, è stato trovato un coltello a serramanico con la lama ancora sporca di sostanza stupefacente. Mentre il passeggero del sedile posteriore è risultato estraneo ai fatti, quello che aveva fatto volare la droga dal finestrino, ha consegnato spontaneamente alcuni grammi di canapa indiana, altri di eroina e ancora, una minima quantità di cocaina: è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio.

E’ stato invece arrestato il terzo componente del gruppo, quello che aveva ceduto il pezzo di hashish: in casa, gli agenti hanno trovato altri 65,3 grammi di canapa indiana. Il 56enne è stato rinchiuso nelle celle di sicurezza della Questura ed è in attesa dell’udienza di convalida.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*