Con chiodo e coltello in tasca, straniero denunciato a Perugia

Aveva utensili tipicamente riconducibili all’attività di scasso

Con chiodo e coltello in tasca, straniero denunciato a Perugia

I controlli disposti dal Questore Francesco Messina nell’area di Fontivegge hanno portato nella giornata di ieri alla denuncia di un cittadino straniero per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Il giovane, un cittadino eritreo del ’90, era stato visto aggirarsi con fare sospetto tra le vetture in sosta nella zona ed era stato altresì segnalato per la sua condotta molesta da esercenti ed albergatori di Piazza Vittorio Veneto che avevano subito la sua abitudine di utilizzare gli ingressi e gli androni dei locali commerciali come vespasiani pubblici. La volante lo ha rintracciato poi in via Settevalli ed alla richiesta degli operatori di fornire i documenti, ha risposto di non averne e di non avere neppure dimora o residenza alcuna. Lo straniero veniva, pertanto, accompagnato in Questura e perquisito con esito positivo. All’interno di una tasca del giaccone che indossava, infatti, i poliziotti hanno trovato 1 chiodo da roccia della lunghezza di 9,5 cm, un coltellino richiudibile in metallo di 13 cm di lunghezza e con lama di 6 cm nonché un collarino di bloccaggio con circonferenza di 10 cm, tutti utensili tipicamente riconducibili all’attività di scasso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*