Carabinieri, nuovo comandante provinciale Perugia, ecco le sue linee guida FOTO E VIDEO

Non soltanto la città di Perugia, ma anche i singoli comuni

Carabinieri, nuovo comandante provinciale Perugia, ecco le sue linee guida FOTO E VIDEO

Carabinieri, nuovo comandante provinciale Perugia, ecco le sue linee guida. Attività repressiva in senso stretto, controllo del territorio, denunce, arresti e aggressione al patrimonio della criminalità, togliendo beni, denaro e case. Quelle le linee guida per quanto riguarda il contrasto alla criminalità messe in campo dal nuovo comandante provinciale dell’Arma di Perugia, Paolo Piccinelli. Il neo colonnello, al lavoro da ieri, oggi ha incontrato i giornalisti presso il comando di via Ruggia.

Durante la conferenza il comandante ha detto: “Per me è un’emozione. E’ la prima volta che mi capita di ritornare sul posto dove sono già stato, a distanza di 20 anni. Ritrovare alcuni collaborati dell’epoca mi ha fatto tanto piacere. Perugia l’ho trovata cambiata dal punto di vista architettonico. Perugia è una città che avrà le sue problematiche come tutte le grandi città. Noi ci siamo, affronteremo tutte quante le problematiche, ci impegneremo al massimo per risolvere e  io posso contare su una squadra, un gruppo davvero affiatato. devo ringraziare chi mi ha preceduto perché sono riusciti a costruire un gruppo vincente”.


Umbria Journal TVIl Tg a portata di click

Non soltanto la città di Perugia: “A me piace molto girare e vedere quali sono le problematiche di tutti i singoli comuni, stare vicino ai miei carabinieri e vicino alla gente, capire quali sono le esigenze e andare a modificare il dispositivo dell’Arma sul territorio per renderlo più adatto alle singole esigenze. Il mio impegno e dei miei carabinieri sarà sempre il massimo, la nostra mission è questa. Nessuno verrà dimenticato – ha ribadito l’alto graduato -, in particolare le popolazioni colpite dal terremoto.  Un impegno che durerà nel tempo, perché queste persone non devono essere abbandonate, di ogni necessità ce ne faremo carico.

C’è qualche problematica in più rispetto a 20 anni fa. “Il centro di Perugia è molto vivace sotto tutti i punti di vista, c’è qualche criticità – ha concluso Piccinelli – che affronteremo tutti insieme con le altre forze dell’ordine”.


CURRICULUM VITAE DEL COLONNELLO DEI CARABINIERI PAOLO PICCINELLI
Il Colonnello dei Carabinieri Paolo PICCINELLI è nato a Roma 47 anni fa. Ha frequentato il biennio dell’Accademia Militare di Modena nel 1987 e quello successivo alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.
Ha conseguito:
 laurea in Giurisprudenza nel 1993 presso l’Università “La Sapienza” di Roma;
 laurea in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna, presso l’Università “Tor Vergata” di Roma, nel 2003;
 laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Trieste, nel 2005.
 Master in “Esperto in Scienze delle Sicurezza e dell’Organizzazione” nel 2001, presso l’Università LUMSA di Roma;
 Master di II livello in “Management pubblico e comunicazione di pubblica utilità”, nel 2006 presso l’Università LUMSA di Roma;
 Master di II Livello in “Sicurezza, coordinamento interforze e cooperazione internazionale”, presso l’Università La Sapienza di Roma, nel 2016

E’ Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal maggio del 2005.
E’ giornalista pubblicista, iscritto all’albo dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio.
E’ figlio del giornalista e scrittore Franco PICCINELLI, vittima di un attentato delle BR a Torino nel 1979, nel quale rimase gravemente ferito alle gambe.
E’ sposato con la Sig.ra Stefania e padre di tre figli, Giorgia, Franco e Alessandro.
Ha svolto funzioni di Comando presso il 1° Battaglione Piemonte in Moncalieri (TO), ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Perugia e la Compagnia stessa.
Successivamente è stato impegnato a Milano quale Comandante di una sezione del Nucleo Radiomobile.
Da Capitano ha comandato le Compagnie di S. Agata Militello (ME) e di Siracusa e, da Maggiore, il Reparto Operativo sempre di Siracusa. In questo periodo è stato anche impiegato all’estero, in Bosnia, quale Comandante di Compagnia Operativa, nell’ambito del Reggimento M.S.U. a Sarajevo.
E’ stato Comandante di Sezione alla Scuola Ufficiali, prima di essere trasferito all’Ufficio Stampa del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri dove ha gestito i rapporti con i rappresentanti degli organi di informazione. Durante questo periodo è stato impegnato a L’Aquila a seguito del terribile sisma del 2009.
Il Colonnello PICCINELLI, prima della frequenza del Corso di Perfezionamento per le Forze di Polizia, svolto a Roma nell’anno accademico 2012-2013, ha comandato per tre anni il Reparto Operativo di Palermo.
Dal 9 settembre 2013 ha retto il Comando Provinciale dei Carabinieri di Pescara e da ieri è Comandante Provinciale dei Carabinieri di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*