Carabinieri e Vigili del fuoco salvano donna su Monte Tezio, si era persa dopo lite convivente

Soccorsa e rifocillata è stata curata, niente di grave

Svaligiata villa a Tordandrea di Assisi, indagini in corso

Carabinieri e Vigili del fuoco salvano donna su Monte Tezio, si era persa dopo lite convivente E’ finita in tarda notte una brutta avventura capitata ad una donna straniera, da tempo residente nel capoluogo umbro, che dopo una banale lite con il convivente aveva deciso di fare una passeggiata sul monte Terzio, situato a circa 10 Km a nord di Perugia. Assorta, forse dalle bellezze paesaggistiche del luogo, ha perso l’orientamento ritrovandosi, nel buio della notte  immersa nel bosco. A questo punto, impaurita e resasi conto di non riuscire più a ritrovare la strada del ritorno, ha composto il numero di emergenza 112, senza però essere in grado di dare indicazioni precise sul posto ove si trovava.

I Carabinieri della Compagnia e i Vigli del Fuoco del comando provinciale di Perugia, dopo aver tranquillizzato la donna sono riusciti a localizzare il suo telefono cellulare e circoscrivere la zona delle ricerche. Subito è stata inviata sul posto una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile e una della Stazione Carabinieri di Fortebraccio, unitamente ai Pompieri. I militari, in breve tempo, hanno rintracciare la malcapitata, impaurita e in stato confusionale, in una zona montana tra la fitta vegetazione.

Soccorsa e rifocillata è stata trasportata, poi, dal 118 all’ospedale Santa Maria della Misericordia, ove, fortunatamente, veniva riscontrata affetta solo da abrasioni multiple provocate dalle spine arcuate dei numerosi rovi presenti in area. Dopo le cure del caso veniva dimessa e faceva ritorno a casa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*