Carabinieri, 1 arresto e diverse denunce a Perugia

Contrastare soprattutto i reati contro il patrimonio, questo l'obiettivo

Denuncia smarrimento portafoglio e telefono, ma si ritrova in manette

Carabinieri, 1 arresto e diverse denunce a Perugia

Nel tardo pomeriggio di ieri il Comando Compagnia Carabinieri di Perugia, su impulso del Comando Provinciale, ha svolto imponente servizio di controllo del territorio nelle zone di Fontivegge, Sant’Andrea delle Fratte, Castel del Piano e San Sisto.

Allo stesso hanno preso parte militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, delle Stazioni Carabinieri dipendenti e della C.I.O. del 6° Battaglione “Toscana”. L’obiettivo è stato quello di contrastare soprattutto i reati contro il patrimonio (scippi e rapine), lo spaccio di droga, l’identificazione di eventuali stranieri clandestini nonché il controllo della circolazione stradale.

Nel corso della operazione è stato tratto in arresto un cittadino nigeriano, con precedenti di polizia, in quanto gravato da un ordine di carcerazione per un periodo di 2 anni e 15 giorni a seguito di una condanna per il reato di detenzione e traffico di stupefacenti commesso nel capoluogo umbro nel 2014.

Al termine delle formalità lo stesso è stato associato presso la Cara Circondariale di Perugia Capanne.
E’ stato, inoltre, deferito all’autorità giudiziaria un cittadino macedone per il reato di porto abusivo di arma e strumenti atti ad offendere poiché trovato in possesso senza un giustificato motivo di 3 roncole di genere proibito, subito sequestrate.

Per tre nord africani, invece, è stato avviato invece l’iter per l’allontanamento dal territorio nazionali a seguito delle violazioni sulla normativa dell’immigrazione. Anche i controlli effettuati dal nucleo radiomobile sulle principali arterie stradali della città hanno consentito di ritirare due patenti e sequestrare le rispettive autovetture a due giovani perugini poiché fermati alla guida in stato di ebrezza alcolica, con un tasso alcolemico di superiore alla norma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*