Atti vandalici, cattedrale tifernate riduce l’orario di apertura al pubblico

La Lega Nord chiede un presidio costante e serio da parte della polizia municipale ad oggi malgestita

Atti vandalici, cattedrale tifernate riduce l’orario di apertura al pubblico.  “Anacronistico che si riduca l’orario di apertura del Duomo di Città di Castello,meta indiscussa dei turisti e  teatro di recenti atti vandalici. Condanniamo l’atto a prescindere da chi lo ha commesso e dalla sua gravità senza entrarvi nel merito, ma non possiamo, invece, sottacere alla responsabilità palese da parte di chi dovrebbe tutelare il decoro urbano e la sicurezza cittadina”.

Ad annunciare un ordine del giorno sui fatti di cronaca che recentemente hanno interessato la cattedrale di “San Florido ed Amantio” sono il consigliere comunale Lega Nord Valerio Mancini  e il capogruppo Riccardo Augusto Marchetti che proseguono: “ l’amministrazione comunale non è in grado di gestire e garantire la sicurezza pubblica nel proprio territorio e in particolar modo nel centro storico dal momento che assegna, ai propri agenti compiti poco rilevanti e fini a se stessi e non pensa, invece, a far presidiare loro il territorio tifernate: forse sarebbe meglio qualche multa in meno agli automobilisti e molti controlli in più a chi frequenta le nostre piazze e i nostri monumenti.

Di fatto noi vogliamo rivendicare la necessità inderogabile di una riforma seria della polizia municipale a fronte anche degli atti vandalici che recentemente hanno interessato, non solo la nostra Cattedrale, ma anche i Giardini del Cassero, le stazioni cittadine dell’FCU, il vecchio ospedale e il Loggiato Gildoni, giusto per ricordane alcuni, oltre ai numerosi furti verificatesi in appartamenti dentro e fuori le mura; siano inoltre chiari gli orari di accesso al centro storico, perché non possiamo fare delle nostre piazze normali carreggiate né modificare e/o ridurre orari di apertura dei principali monumenti della città perché sarebbe una sconfitta per la collettività.

La nostra proposta si concretizzerà con un documento che impegna l’amministrazione comunale ad agire sulla polizia municipale affinchè questa svolga  un presidio costante nel centro storico, dalle 8 alle 22, relazionandosi con le persone e con la città a complemento delle altre forze dell’ordine. Riteniamo meritevole di un’alta considerazione il personale della polizia municipale, ma riteniamo altrettanto necessario la loro migliore organizzazione a beneficio di tutti perchè non possiamo arrenderci a chi è contro la città, contro il bene comune, contro il patrimonio storico e culturale del nostro comune, chiunque essi siano ”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*