Atterraggio di emergenza all’aeroporto, a bordo c’era Cucinelli

Allertata la Centrale di soccorso dei Vigili del Fuoco. Nessun problema per i passeggeri

Atterraggio di emergenza all'aeroporto, a bordo c'era Cucinelli
aereo simile a quello dell'atterraggio

Atterraggio di emergenza all’aeroporto, a bordo c’era Cucinelli

C’era Brunello Cucinelli, l’imprenditore umbro dentro aereo Cessna 560 – tipo Jet Executive – atterrato in emergenza all’aeroporto San Francesco di Assisi. Il velivolo ad un certo punto ha dato l’allarme a causa de vetro di un finestrino che si era rotto. Anche se il danno, per fortuna, era piuttosto lieve, si sa che che nell’atterraggio, con vento e cambio di pressione, questo avrebbe potuto provocare un arrivo in pista un po’ problematico. L’emergenza, che è stata comunicata dal piccolo aeromobile alla torre di controllo, è però rientrata subito dopo. Il mezzo è sceso regolarmente sulla pista dello scalo aeroportuale perugino. Il jet era diretto a Parma ma, proprio per questo problema, è dovuto scendere per la riparazione.  L’atterraggio è avvenuto  in sicurezza – fanno sapere dalla Sase – con la presenza di personale di sicurezza dello stesso scalo del 118 e dei vigili dl fuoco della caserma di stanza al San Francesco.

Cucinelli stava andando a Parma per partecipare ad una conferenza al Labirinto della Masone a Fontanellato, la struttura creata dall’editore ed artista Franco Maria Ricci. L’incontro con Cucinelli era il primo del cartellone di ”Utopie”, una serie di appuntamenti con big della cultura, dell’imprenditoria e dell’arte italiana.

Atterraggio di emergenza all’aeroporto

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*