Ast, incontro al Mise positivo per vicepresidente Paparelli e sindaco Di Girolamo

Nel corso dell’incontro Paparelli e Di Girolamo hanno illustrato gli stati di avanzamento sulle infrastrutture

Tavolo Umbria-Mise, prime riunione tecnica
Tavolo Umbria-Mise, prime riunione tecnica

Ast, incontro al Mise positivo per vicepresidente Paparelli e sindaco Di Girolamo. Esprimono un giudizio positivo il vicepresidente della Regione Umbria,  Fabio Paparelli  e il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, in relazione all’incontro svoltosi stamani al Mise, alla presenza del vice ministro allo Sviluppo economico, Teresa Bellanova, dell’AD Massimiliano Burelli e delle parti sociali, per la verifica dell’accordo 2014 relativo ad ‘Acciai Speciali Terni’.

“Pur permanendo alcuni elementi di criticità, con particolare riferimento al futuro di alcune businness units, – dichiarano il vicepresidente Paparelli e il sindaco Di Girolamo – riteniamo soddisfacenti le assicurazioni ricevute circa i futuri assetti societari, così come formalizzati attraverso una missiva del board di TK, letta e resa nota dall’ AD Burelli”.

“Positivo anche il giudizio sul conseguimento degli obiettivi previsti nell’accordo del 3 dicembre 2014 in relazione agli investimenti (172 milioni nel triennio di riferimento). Così, come altro aspetto positivo, deriva dall’evidenziazione della conclusione della fase di ristrutturazione aziendale e dall’annuncio dell’avvio di un nuovo modello organizzativo orientato alle più moderne tecniche gestionali”.

“Sul versante ambientale – continuano Paparelli e Di Girolamo – cogliamo con favore le dichiarazioni dell’azienda volte a mettere al primo posto i temi ambiente, salute e sicurezza ed alla volontà di proseguire nel miglioramento dei parametri già tutti in linea con le previsioni di legge. In questo contesto – aggiungono – è stata chiesta all’azienda una rapida conclusione delle vicende relative alle scorie, alla rinaturalizzazione della discarica ed ulteriori impegni ed investimenti sul versante dell’abbattimento delle emissioni in atmosfera”.

Nel corso dell’incontro Paparelli e Di Girolamo hanno illustrato gli stati di avanzamento sulle infrastrutture:

1) il totale finanziamento della Orte Civitavecchia con l’avvio dei lavori sui primi 8 chilometri;

2) l’imminente firma della convenzione tra Regione ed RFI per la progettazione e la esecuzione dei lavori, da parte di quest’ultima, relativi al collegamento ferroviario con la piastra logistica;

3) l’avvio della progettazione esecutiva della bretella Prisciano San Carlo. Il vicepresidente Paparelli ha inoltre evidenziato che “la Regione, ha riconfermato la disponibilità, per investimenti di efficientamento energetico e di sostenibilità ambientale, di risorse finanziarie pari a 5 milioni di euro, come previsto dall’Accordo del 3 dicembre 2014 nonché il reperimento delle risorse per corrispondere all’impegno legato alla riqualificazione del personale delle imprese dell’indotto.

Tali risorse – ha sottolineato Paparelli  – vanno ad aggiungersi agli ulteriori stanziamenti  predisposti dalla Regione per l’area di crisi Terni Narni, per circa 30 milioni, aggiuntivi rispetto alle risorse che verranno mese a disposizione dal governo Renzi, in esito alla istanza di riconoscimento di area di crisi complessa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*