Arrestato a Perugia per detenzione di banconote false e droga

E’ la vicenda che coinvolge un minore perugino che nei giorni scorsi è stato arrestato in flagranza

Arrestato a Perugia per detenzione di banconote false e droga  PONTE SAN GIOVANNI – Pensava di passare inosservato facendosi recapitare banconote in euro false e detenendo illegalmente tutto il necessario per il consumo e lo spaccio della droga, finché qualche giorno fa i carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni della Compagnia di Perugia lo hanno tratto in arresto.

E’ la vicenda che coinvolge un minore perugino che nei giorni scorsi è stato arrestato in flagranza per i gravi reati di spendita ed introduzione nello Stato di banconote falsificate e traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L’arresto è scaturito da una segnalazione del proprietario di un bar di Ponte San Giovanni che aveva avvertivo i Carabinieri di aver ricevuto presso il proprio esercizio commerciale una busta indirizzata al bar ma intestata ad una persona a lui estranea.

Nell’aprire la busta l’uomo rinvenendo 700 euro in banconote da 50 e 20 euro, palesemente false, aveva provveduto immediatamente a informare i carabinieri che, dopo essersi appostati fuori al bar, avevano bloccato il soggetto nel frattempo entrato nel bar per ritirare la busta a lui destinata. Un blitz fulmineo che consentiva di estendere la perquisizione anche presso l’abitazione del ragazzo, in cui venivano sequestrati circa 100 grammi di marijuana occultata in involucri di cellophane e barattoli di vetro, più numerose bustine a chiusura ermetica utilizzate verosimilmente per le conseguenti cessioni.

Il ragazzo che aveva acquistato le banconote on-line facendosele recapitare presso il bar, utilizzando un sevizio di ritiro corrispondenza, è stato trattenuto in regime detentivo presso la propria abitazione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*