Arrestato a Bastia lo spacciatore in bicicletta

Il ragazzo, nonostante la giovane età, era diventato il maggiore spacciatore di cocaina della piazza di Bastia

Arrestato a Bastia lo spacciatore in bicicletta

Arrestato a Bastia lo spacciatore in bicicletta

Nei giorni scorsi gli uomini dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato P.S. Assisi, diretto dal Vice Questore Aggiunto Francesca D. DI LUCA, hanno messo a segno un altro importante colpo nella lotta al contrasto dello spaccio e uso di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi della zona.

Da tempo, grazie ad un’intensa attività info investigativa, gli agenti si erano messi sulle tracce di un giovane venticinquenne di Bastia Umbra, nulla facente, già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti penali specifici per droga, monitorandone tutti i movimenti.

Il ragazzo, nonostante la giovane età, era diventato il maggiore spacciatore di cocaina della piazza di Bastia, capace di rifornire i suoi clienti con rapidità e celerità, offrendo un vero e proprio servizio a domicilio muovendosi in città a bordo della sua bicicletta.

Dopo una serie di appostamenti e servizi di pedinamento e osservazione, pochi giorni fa è scattato il blitz. Fermato dai poliziotti in borghese, dopo cena, a bordo proprio della sua bicicletta, il giovane palesemente innervosito ed alterato dal controllo, veniva sottoposto a perquisizione personale all’esito del quale venivano rinvenuti, nascosti nella tasca dei pantaloni, 3 involucri termosaldati contenenti ciascuno 1 grammo di cocaina, pronti evidentemente per la consegna a dei clienti.

A quel punto, gli agenti unitamente a personale della Squadra Volante giunta in ausilio, decidevano di recarsi a casa del giovane dove, nella camera da letto, all’interno di un baule, venivano trovati e successivamente sequestrati due involucri contenenti ciascuno 1 etto di cocaina, tre involucri della stessa specie di quelli trovatigli indosso, 2 bilancini di precisione, 1 barattolo di creatina utilizzata per il “taglio” della sostanza stupefacente, una busta di plastica dalla quale risultavano tagliate delle parti mancanti dello stesso tipo di quelle utilizzate per il confezionamento degli involucri da 1 grammo di cocaina e un paio di forbici.

All’interno del baule venivano trovati inoltre, suddivise in banconote da 50 e da 20 euro, la somma di ben 4000 euro in contanti che il ragazzo, per sua stessa ammissione, dichiarava essere provento della sua attività illecita non svolgendo alcun lavoro da più di due anni.

Condotto presso gli Uffici del Commissariato il giovane spacciatore veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel rito direttissimo, il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di firma e dell’obbligo di dimora nel Comune di Bastia Umbra dal quale non potrà allontanarsi per nessun motivo nonché l‘obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 21.00 alle ore 7 del giorno successivo.

Arrestato a Bastia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*