Apertura anno scolastico, messaggio della presidente Marini a tutti gli studenti

Un pensiero particolare, quest’anno, va ai bambini e ai ragazzi di Norcia e di tutta la Valnerina

Apertura anno scolastico, messaggio della presidente Marini a tutti gli studenti. “che dovranno iniziare quest’anno scolastico con più disagi e difficoltà”. Si conclude così la lettera con la quale la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, rivolge il suo augurio di buon inizio di anno scolastico alle studentesse ed agli studenti, alle loro famiglie, ai docenti, al personale tecnico ed ai collaboratori di tuti gli istituti scolastici della regione.

“Oggi – scrive la presidente – vi apprestate ad iniziare il nuovo anno scolastico dopo la pausa estiva, un giorno che porta con sé tanto entusiasmo, desiderio di rivedere i compagni e di conoscerne di nuovi e quella sensazione particolare di rinnovamento, che solo la prima giornata di scuola riesce a trasmettere. Quest’anno però è una giornata diversa per questi eventi calamitosi che ci hanno colpito, che ha colpito il nostro Paese e che ha coinvolto ancora una volta le nostre famiglie, i nostri ragazzi e ragazze. Avvenimenti che hanno riportato noi adulti con la memoria ai duri eventi che avevano già colpito l’Umbria: in quei momenti tutti noi abbiamo lavorato alacremente ad una ricostruzione che sia le Istituzioni che i media nazionali hanno apprezzato per la qualità degli interventi e per il grande spirito di coesione e solidarietà che da sempre caratterizza la nostra gente. Ne sono stata particolarmente orgogliosa; è stato un riconoscimento per tutti noi umbri”.

Per la presidente Marini “questa positiva modalità di collaborazione fra cittadini e istituzioni locali che ci caratterizza, non nasce per caso ma è frutto dell’investimento che abbiamo fatto anche nella comunità scolastica, intesa come insieme di persone: alunni, insegnanti, famiglie”.

“E’ la scuola – prosegue Marini – il primo luogo dove apprendiamo conoscenze e nozioni anche in relazione ai rischi come le calamità naturali e la relativa sicurezza; dove impariamo a rapportarci con gli altri e a stringere relazioni affettive; è a scuola che riconosciamo i nostri errori e impariamo a non ripeterne altri, dove trascorrerete la maggior parte del tempo ed è per questo che vi auguro che sia un luogo dove possiate sentirvi protetti, tutelati, sicuri di poter esprimere le vostre opinioni senza mai essere irrispettosi verso gli altri. Un luogo in definitiva, dove poter essere accolti e ascoltati e dove potersi liberare dall’angoscia e dal disagio di questi giorni attraverso il dialogo condiviso ed il confronto aperto e rispettoso di tutti”.

Da parte mia e dell’amministrazione che rappresento, garantisco che continueremo a lavorare con i Comuni e le autorità scolastiche con serietà e rigore alla pianificazione degli interventi necessari a garantire la messa in sicurezza del territorio e delle nostre scuole; è un impegno che prendo per consentire di ridurre i rischi non solo per gli edifici scolastici ma anche per i giovani e per tutte le persone che lavorano nella scuola”.

“Più che un augurio mi sento – per questo nuovo anno – di inviare un messaggio di fiducia a tutta la comunità umbra assicurando che proseguiremo ad impegnarci a fianco a voi nella ricostruzione pulita e nella messa in sicurezza del nostro territorio in modo da continuare ad essere un modello di ricostruzione garantendo – conclude la presidente Marini – quel rigore, serietà, legalità e trasparenza che non si improvvisa ma che nasce proprio sui banchi di scuola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*