Albergo travolto da valanga, ancora nessuna notizia di Alessandro, trovate vive 8 persone

L’ultima a sentirlo al telefono è stata la mamma. Era mercoledì pomeriggio, poi più nulla

Albergo travolto da valanga, ancora nessuna notizia di Alessandro

Albergo travolto da valanga, ancora nessuna notizia di Alessandro FARINDOLA – Sono state trovate vive 8 persone all’hotel Rigopiano, due sono bambine. Gli uomini del soccorso li hanno individuati e chiesto l’intervento di cinque elicotteri dai vigili del fuoco che sono decollati da Pescara. I vigili del fuoco sono in contatto con i sei con i quali hanno più volte parlato. Al momento i superstiti sono ancora sotto le macerie. Il primo contatto con i sei è stato poco dopo le 11. La macchina dei soccorsi e’ pienamente operativa e numerosi elicotteri volteggiano sulla montagna. Ancora nessuna notizia di Alessandro Riccetti ternano di 32 anni, che lavora alla reception dell’Hotel Rigopiano e che ancora figura tra i dispersi.

La famiglia di Alessandro Riccetti è partita alla volta di Pescara. Al momento si trova a Penne, in una località vicina alla struttura dove è stato allestito il punto di coordinamento dei soccorsi. C’è apprensione e le speranze col passare delle ore diventano sempre meno. Ma nessuno si da per vinto. L’hotel Rigopiano è stato travolto da una valanga mercoledì notte, quella sera erano ospitati nella struttura 20 turisti e altre 10 persone tra personale e dipendenti dell’albergo.

Alessandro Riccetti, lavorava nella reception dell’albergo da un anno e due mesi. Prima aveva lavorato come receptionist in diversi alberghi e strutture di San Gemini.

La sua famiglia ha deciso di partire giovedì sera nonostante le autorità abbiano sconsigliato di percorre quella zona, quasi del tutto irraggiungibile. Le ricerche proseguono senza sosta. Quella di venerdì sarà un’altra giornata di lavoro per vigili del fuoco e soccorritori.

L’ultima a sentirlo al telefono è stata la mamma. Era mercoledì pomeriggio, poi più nulla. Dopo la notizia della spaventosa valanga di neve piombata su uno degli alberghi da sogno dell’Abruzzo i parenti di Alessandro hanno tentato invano di raggiungerlo al telefono. Poi la terribile conferma che il suo nome era nella lista dei dispersi presenti nell’albergo di Farindola.

La Presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini: “Seguiamo con attenzione il lavoro professionale e complesso dei soccorritori all’hotel Rigopiano. Apprensione per le persone coinvolte, ospiti e lavoratori dell’albergo. Grande ansia per Alessandro Riccetti, giovane ternano addetto alla reception del resort. Alla mamma Antonella ed ai fratelli di Alessandro voglio trasmettere l’affetto e la vicinanza insieme alla speranza di tutta la nostra gente, dell’Umbria Tutta”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*