Agriumbria, Carabinieri del Maggiore Sivori scoprono autori furti

Nel mezzo i Carabinieri, hanno rinvenuto anche due pistole sulle quali sono attualmente in corso indagini.

Agriumbria, Carabinieri del Maggiore Sivori scoprono autori furti

In 48 ore i Carabinieri di Assisi, al seguito del Maggiore, Marco Sivori, hanno scoperto gli autori del furto commesso nella notte tra il 1 e il 2 di aprile ad Agriumbria. I malviventi, dagli stand allestiti ad Umbriafiere, hanno rubato motoseghe, decespugliatori e altro materiale per la cura del giardino.

Valore circa 30 mila euro. I ladri, però, non avevano fatto conto che in mezzo alla gente il comandante della stazione dei Carabinieri di Bastia Umbra, aveva piazzato, in divisa e in borghese alcuni suoi militari. Mossa che si è rivelata vincente.

Una pattuglia a piedi, infatti, nel corso del servizio, ha annotato marca e targa di un furgone mai visto all’interno della fiera. Indagando i Carabinieri di Marco Sivori hanno scoperto che la notte del furto, il mezzo  era parcheggiato proprio davanti agli stand assaltati dai ladri.

Il furgone, che era stato preso a noleggio, era in attesa di partire, con il suo prezioso carico, per Civitavecchia. Ed è proprio a Civitavecchia che i Carabinieri intervengono, rintracciando il sistema satellitare del furgone. Con la collaborazione dei militari della cittadina laziale, piombano in un capannone dove il furgone era stato nascosto.

Refurtiva recuperata e riconsegnata ai proprietari.

Ma c’è di più, nel mezzo i Carabinieri, hanno rinvenuto anche due pistole sulle quali sono attualmente in corso indagini. Per i titolari del capannone dove era nascosto il mezzo è scattata la denuncia per ricettazione.

Agriumbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*