Aggredito con pugni al volto a Ponte San Giovanni, fermati gli autori del pestaggio

Gli autori sono stati riconosciuti grazie ai confronti effettuati attraverso le loro foto postate sul noto social network

Aggredito con pugni al volto a Ponte San Giovanni, fermati gli autori del pestaggio. La Polizia di Stato ha identificato due dei giovani autori dell’aggressione ad un ragazzo di 26 anni nella Stazione F.S. di Ponte S. Giovanni. Erano le 15 circa del 26 settembre quando la vittima si trovava all’interno della Stazione per verificare gli orari dei treni.

Il giovane, raggiunti i binari per prendere visione dei tabelloni orari, si accorgeva di un ragazzo che lo fissava con insistenza. Dovendosi spostare verso l’atrio centrale per chiedere alcune informazioni al Capo Stazione, si accorgeva che un giovane lo seguiva e, avvicinatolo, lo apostrofava con fare provocatorio e argomentazioni pretestuose, intimandogli di seguirlo fuori dalla stazione.

Intimorito dalla situazione, la vittima si dirigeva verso l’uscita ma veniva raggiunto dal ragazzo e da un suo amico e avvicinato da altre due persone. Nel volgere di pochi istanti, il ragazzo veniva circondato e spinto in un angolo. Aggredito con pugni al volto e spintoni, cadeva a terra e sbatteva la testa.

Una volta a terra, veniva ulteriormente raggiunto da colpi al torace sferrati dal gruppo di ragazzi. Nella concitazione dei fatti, riusciva finalmente a divincolarsi e raggiungere l’auto della madre che lo attendeva fuori dalla Stazione. La ricostruzione dettagliata del ragazzo, i filmati della videosorveglianza e l’attività investigativa dei poliziotti hanno consentito di risalire, tramite profili Facebook aperti con pseudonimi, agli aggressori.

Gli autori sono stati riconosciuti grazie ai confronti effettuati attraverso le loro foto postate sul noto social network: si tratta di due giovani del posto, di 18 e 20 anni, che sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*