Calci, pugni e graffi e tentati morsi ai poliziotti, arrestati a Terni fratello e sorella

La ragazza era già nota alla Polizia per reati di rissa, lesioni personali

Calci, pugni e graffi e tentati morsi ai poliziotti, arrestati a Terni fratello e sorella
Foto di repertorio

Aggrediscono e picchiano poliziotti, arrestati a Terni fratello e sorella Poco dopo la mezzanotte personale della Squadra Volante ha tratto in arresto due ventenni ternani, fratello e sorella, responsabili di aver aggredito e procurato lesioni ai poliziotti intervenuti per un consumato furto di un telefono cellulare ai danni del proprietario di un bar in zona San Giovanni. Gli agenti della Polizia intervenuti notavano il richiedente, unitamente alla compagna, intento a discutere animatamente con i due giovani.

Mentre tentavano di riportare la calma, improvvisamente la ragazza  si rivolgeva agli operatori della Polizia di Stato con frasi violente ed ingiuriose. In questa fase concitata il fratello spintonava un operatore afferrandolo per il collo e ingaggiando una colluttazione con lo stesso che tentava di rompere una bottiglia di birra per utilizzarla contro i poliziotti. Anche dopo l’intervento di una seconda Volante i due giovani continuavano ad aggredire i poliziotti con calci, graffi,  tentando anche di morderli. I due venivano poi immobilizzati e accompagnati in Questura dove venivano tratti in arresto e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il P.M. di turno, dott.ssa Elisabetta Massini, disponeva che i due venissero trattenuto presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa dell’udienza con rito per direttissima.

La ragazza era già nota alla Polizia per reati di rissa, lesioni personali e molestie alle persone, mentre il fratello era  già stato arrestato lo scorso anno per gli stessi reati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*