A Città di Castello ha votato l’elettrice più anziana, Luisa Zappitelli di 104 anni

Con i suoi 104 anni, la nonna da Guinness dei primati è stata l’elettore più anziano a votare alle amministrative del 5 giugno a Città di Castello

Luisa Zappitelli, elettrice più anziana: ha 104 anni

A Città di Castello ha votato l’elettrice più anziana, Luisa Zappitelli di 104 anni

Anche oggi Luisa Zappitelli si è presentata al seggio con il sorriso grande e contagioso che l’accompagna sempre. Con i suoi 104 anni, la nonna da Guinness dei primati è stata l’elettore più anziano a votare alle amministrative del 5 giugno a Città di Castello, tra i dieci aventi diritto con almeno 100 anni che figurano nelle liste elettorali del Comune. Accompagnata dall’inseparabile figlio Dario, sempre con lei quando si tratta di votare, nonna Luisa ha raggiunto a metà pomeriggio il seggio numero 51 presso la scuola elementare di Rignaldello, in viale Franchetti, per esprimere la propria volontà come in ogni consultazione che si è svolta dal 1946 in avanti. “Sono sempre andata a votare e lo farò finché la salute mi assisterà”, ha ripetuto Luisa, salutando con grande cordialità il presidente di seggio e gli scrutatori che attendevano con trepidazione dal mattino l’incontro con quella che in città è divenuta una vera e propria celebrità.

Con i suoi 70 anni ininterrotti di partecipazione alle consultazioni, la signora Zappitelli è uno spot vivente per il diritto di voto e per il dovere civico di esprimere democraticamente le proprie posizioni, che è stato ammirato a lungo dagli elettori presenti nella scuola di Rignaldello al momento del suo arrivo. Per alcuni minuti il tempo si è quasi fermato al seggio 51, al cospetto dell’esempio di longevità e senso civico di nonna Luisa, che ha conquistato tutti con l’allegria e buonumore, ma anche con la determinazione con cui, malgrado gli anni, risponde sempre “presente” alla chiamata al voto. Nel sorriso con cui ha depositato la scheda elettorale nell’urna si è vista l’immagine più bella del significato profondo della conquista di democrazia rappresentata dalla possibilità di esprimere liberamente la propria volontà. Come nonna Luisa fino alle ore 12.00, momento della prima rilevazione ufficiale dei votanti, si erano recati al voto a Città di Castello 5.774 gli elettori pari al 17,78 per cento del corpo elettorale (32.473), con un incremento del 5,09 per cento (+1.613 elettori) rispetto alle amministrative del 2011 e del 5,36 per cento (+1.631 elettori) rispetto alle amministrative del 2006. Il Servizio Elettorale del Comune ha provveduto alla sostituzione di oltre 2 mila tessere elettorali, smarrite dai cittadini o esaurite per il raggiungimento del numero massimo di spazi disponibili. Dopo le ore 19.00 sarà resa pubblica la seconda rilevazione dell’affluenza dei votanti, prima del dato finale delle ore 23.00. Nella notte sarà possibile seguire in diretta lo spoglio per il nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale di Città di Castello collegandosi al sito www.cittadicastello.gov.it, dove nell’home page la Sezione Speciale Elezioni rimanda ad una pagina dedicata ad affluenze, risultati e raffronti. I dati provenienti dai 54 seggi del territorio, più i due speciali allestiti all’ospedale e alle Opere Pie Muzi Betti, saranno aggiornati in tempo reale fino al termine delle operazioni di scrutinio. Per permettere un bilanciamento dei tanti visitatori, che si prevedono nella lunga notte di domenica, i Servizi Informativi e Telematici del comune hanno previsto un secondo canale di accesso dal sito www.cittadicastelloelezioni.it. Per i tifernati, che preferissero seguire dal vivo lo spoglio, sono stati allestiti un maxi schermo nell’atrio del Comune e una postazione esterna, in Piazza Gabriotti. Nella Sala del Consiglio comunale ognuna delle cinque coalizioni potrà contare su un computer collegato ad internet. La sala della Giunta sarà invece riservata alla stampa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*