UMBRIA, ROMETTI: “142 SAGRE ED EVENTI HANNO ADERITO ALLA CAMPAGNA SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA”

Silvano Rometti
Silvano Rometti
Silvano Rometti

(umbriajournal.com) PERUGIA – “Vogliamo incentivare e promuovere sempre di più  le manifestazioni che, rispettando le tradizioni culturali della nostra regione, ci aiutano anche a mantenere pulito l’ambiente attraverso iniziative ecosostenibili ed attraverso una  accurata raccolta differenziata dei rifiuti. La Giunta regionale è da tempo impegnata su questo versante ed i risultati stanno confortando ed incoraggiando questa scelta”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’ambiente Silvano Rometti, intervenendo ad un workshop che si è svolto questa mattina, sabato 7 settembre, a Magione, nel quadro delle iniziative di Echogreen, il festival che si sta svolgendo nel comprensorio del Trasimeno e che è dedicato appunto alla formazione ed informazione sulla sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e l’ecologia.  “Si può ridurre l’impatto ambientale anche organizzando  eventi, ha aggiunto Rometti, ed il Festival Echogreen ne è un esempio.

Tra l’altro si svolge in comprensorio come quello del Lago Trasimeno che da tempo ormai ha messo al centro l’esigenza della qualità e della sostenibilità ambientale. Questa, ha aggiunto Rometti, è anche l’occasione per fare le prime valutazioni sulle varie iniziative che  hanno aderito alla proposta della Regione ed attuano modalità di raccolta e smaltimento dei rifiuti che incentivano la raccolta differenziata da una parte e l’utilizzo di prodotti biodegrabili-compostabili e addirittura riutilizzabili. La Giunta regionale, ha sottolineato Rometti, ha destinato un fondo di 266 mila euro per sostenere questo tipo di manifestazioni e nel 2013 ben 142 eventi sono coinvolti ed hanno aderito all’iniziativa che prevede anche un marchio regionale che determina il livello di qualità e di sostenibilità ambientale. E’ un risultato importante che aiuta anche a diffondere la cultura della raccolta differenziata tra le migliaia di partecipanti alle varie sagre, feste o manifestazioni che animano l’Umbria nel corso dell’anno, oltre che a diminuire concretamente il carico di rifiuti da smaltire, soprattutto quelli in plastica che sono indubbiamente i più difficili da  “digerire”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*