PERUGIA, ECOCONGRESS, PRIMI DATI SOSTENIBILITÀ EUROCHOCOLATE 2013

Ecocongress
Ecocongress
Ecocongress

(umbriajournal.com) PERUGIA – Si è chiusa da l’edizione 2013 Eurochocolate, il festival del cioccolato andato in scena a Perugia per 10 giorni a partire dallo scorso 18 Ottobre. Il claim di questa edizione, “Evergreen”, richiamava l’attenzione sia sulla longevità dell’evento che sull’impegno dell’organizzazione nell’attuare alcune azioni di carattere sostenibile, capaci di ridurre l’impatto ambientale generato da un evento di queste dimensioni. EcoCongress, partner della manifestazione, ha analizzato e misurato le attività “sostenibili” messe in campo dall’organizzazione, nonché il livello di sostenibilità dell’edizione 2013 di Eurochocolate.

A meno di 48 ore dalla chiusura ufficiale della manifestazione, ed in attesa del report di sostenibilità definitivo, EcoCongress fornisce i primi numeri di questo approccio “green” di Eurochocolate. Utilizzando carta certificata PEFC e FSC sia per il materiale di comunicazione che per i tovaglioli monouso forniti, l’organizzazione ha evitato l’emissione di 27 tonnellate di anidride carbonica equivalente (CO2eq) rispetto all’eventualità in cui questi prodotti fossero stati realizzati con carta “tradizionale”.

Un notevole miglioramento in termini di impatto ambientale si è registrato nella fornitura di cibi e bevande, ed è stato possibile grazie all’utilizzo di piatti e posate compostabili in Mater-Bi, nonché all’erogazione di acqua tramite dispenser. Entrambe le azioni hanno consentito una notevole riduzione dei rifiuti in platica (60 kg), equivalenti a circa 0,18 tonnellate di CO2eq evitate. L’utilizzo di biciclette a pedalata assistita, così come del car pooling per gli spostamenti dello staff nel corso della manifestazione e per i mesi precedenti (necessari a mettere in piedi l’evento) ha contribuito ad immettere nell’atmosfera minori quantità di gas serra, quantificabili in 0,3 tonnellate di CO2eq.

Un ulteriore significativo risparmio di agenti inquinanti (pari a 4,6 tonnellate di CO2eq, associate ai consumi energetici della fase di organizzazione e di svolgimento dell’evento) è conseguenza della fornitura di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili certificata tramite l’annullamento di certificati RECS, garantita grazie alla partnership con Multiutility. Dal punto di vista sociale, Eurochocolate si dimostra molto legato alla città di Perugia ed al territorio: più del 90% del personale appositamente assunto per la manifestazione proviene proprio da Perugia o comunque dal territorio umbro.

Le iniziative che hanno poi coinvolto diversi settori della città dimostrano il radicamento dell’evento nel territorio e la sua volontà di contribuire positivamente all’immagine e allo sviluppo di quest’ultimo: la valorizzazione delle aziende locali, per le quali sono stati previsti due spazi dedicati rispettivamente alla promozione di prodotti enogastronomici della provincia di Perugia e ai produttori facenti parte del Distretto del Cioccolato di Perugia, oltre alla presenza di diversi aziende locali tra i banchi degli espositori; la promozione dei luoghi storici della città, come il Museo del Cioccolato della Perugina e la Rocca Paolina; la sensibilizzazione verso i servizi ai cittadini, come il trasporto pubblico locale e la raccolta differenziata; la collaborazione ed il supporto di prestigiose istituzioni come l’Università dei Sapori; l’attenzione ai cittadini, ai quali per la prima volta è stato offerto, ad esempio, un servizio di consegna a domicilio del cioccolato.

Attraverso queste ed altre azioni messe in campo, Eurochocolate 2013 dovrebbe inoltre riuscire ad acquisire l’attestato EBI di Evento a Basso Impatto. Il reparto scientifico di EcoCongress sta elaborando tutti i dati acquisiti e le misurazioni effettuate fino alla giornata conclusiva dell’evento, e tra pochi giorni renderà ufficiale l’esito della valutazione sull’ottenimento, da parte di Eurochocolate, di questo importante riconoscimento. L’impegno dell’organizzazione in questo senso è stato rivolto ad una politica di piccoli ma significativi passi, capaci di toccare praticamente tutte le aree dell’evento, e di tracciare il solco per le successive edizioni dell’evento.

In questa ottica, il lavoro fatto da EcoCongress attraverso il disciplinare EBI 2012® permetterà ad Eurochocolate la valutazione delle azioni messe in campo in termini ambientali, sociali ed economici, sottolineando l’impegno dell’organizzazione nel perseguimento di importanti obiettivi di sostenibilità anche in futuro.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*