Olmo secco e pericoloso a Pieve di Campo Ponte San Giovanni, lo tagliamo o no?

Sotto di lui infatti c'è il frequentatissimo percorso pedonale-comunale

Olmo secco e pericoloso a Pieve di Campo Ponte San Giovanni, lo tagliamo o no?

Olmo secco e pericoloso a Pieve di Campo, lo tagliamo o no?

da Gino Goti
PONTE SAN GIOVANNI – Con l’arrivo dell’autunno l’olmo secco, tra via Primavera e via Stoppani a Ponte San Giovanni, ha perso quasi tutte le foglie. Ora si vede bene l’incastro, con un altro ramo più basso, che sostiene il ramo spezzatosi in giugno. Dopo l’ennesima segnalazione nei primi giorni di luglio giunse una e-mail, da parte di “Area risorse ambientali, smart city e innovazione”, a chi aveva sollecitato adeguati provvedimenti per scongiurare il pericolo, con la comunicazione che “era stata iniziata la procedura  con l’agenzia forestale regionale” per tagliare l’olmo malato e pericoloso.

Sotto di lui infatti c’è il frequentatissimo percorso pedonale-comunale (una volta seguito curato costantemente dagli addetti  del comune) tra le due vie di Pieve di Campo: una scorciatoia comoda usata da pedoni (anziani, mamme con passeggini, cani al guinzaglio e giovani sportivi a fare footing), biciclette e motorini.

In data 11 settembre scorso fu sollecitata l’agenzia forestale regionale con una e-mail (indirizzata alla persona indicata dall’area risorse ambientali). Ma, ad oggi, i rami ancora incombono pericolosamente su pedoni, ciclisti e giovani in motorino che riescono a fare un discreto allenamento su un percorso da “ginkana” con ostacoli di erbacce e arbusti incolti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*