Inaugurato il quinto centro di raccolta di Perugia, è in via della Pallotta

E’ stato inaugurato ufficialmente oggi il nuovo Centro per il conferimento dei rifiuti destinati ad un corretto smaltimento e riciclo. Si trova in Via della Pallotta ed è il quinto nel territorio comunale di Perugia, dopo quelli già da tempo attivi a Ponte Felcino, Cenerente, Collestrada, Sant’ Andrea delle Fratte. Sara’ operativo da martedì a venerdì (orario 15 – 18), il sabato (12 – 18), la domenica (9 – 12). In mattinata la cerimonia, con la partecipazione, tra gli altri, del vice sindaco Barelli (che ha anche la delega all’ ambiente), e del presidente e dell’amministrazione delegato di Gesenu, rispettivamente Luca Marconi e Silvio Gentile. Presenti anche Roberto Chiesa, dirigente della U.O.

Ambiente del Comune, e, per Gesenu, Giuseppe Sassaroli, direttore generale, e Massimo Pera, dirigente Servizi esterni. Il personale ed i tecnici di Gesenu hanno illustrato gli aspetti funzionali del Centro con simulazioni e dimostrazioni di conferimento. Per il vice sindaco l’ apertura del centro della Pallotta ” e’ un segnale alla città affinché la raccolta differenziata sia affrontata con convinzione e con comportamenti corretti. L’obiettivo – ha aggiunto – è una ‘economia circolare’ che fa dei rifiuti una ricchezza, non solo un problema.

Del resto da 11 anni la UE ci dice che occorre trovare una strada diversa dalle discariche. La raccolta differenziata e’ il primo passo in questa direzione, ed a Perugia su questo fronte si sono raggiunti risultati importanti (ndr. il vice sindaco ha salutato l’ex assessore all’ambiente, Lorena Pesaresi, presente alla cerimonia ) che valgono il 62-63 per cento ma occorre arrivare all’obiettivo del 65 ed andare oltre”.

Barelli ha anche sottolineato che Gesenu e’ una delle aziende che in Italia producono ricchezza a partire dai rifiuti, ed ha anticipato l’apertura di un tavolo con Confindustria per lavorare sul versante dell’economia verde. Il presidente Marconi, alla prima uscita pubblica, ha sottolineato come Gesenu sia una realtà imprenditoriale che riveste anche un ruolo sociale, ed ha posto tra le priorità il rilancio della azienda e la vicinanza al territorio.

Come spiega Gesenu, tecnicamente il Centro è “un’area attrezzata per la raccolta di rifiuti differenziabili e materiali ingombranti, provenienti dalle utenze domestiche”. L’ apertura del nuovo Centro di raccolta, in sintonia con gli indirizzi regionali, nazionali e comunitari, promuove la raccolta differenziata e l’ eliminazione, dove possibile, dei cassonetti stradali destinati all’indifferenziato.

Per la sua posizione permette di smaltire quei materiali che non possono essere raccolti a domicilio con il sistema porta a porta, per esempio per problemi di quantità. Queste, alcune delle tipologie di rifiuti conferibili: vetro, legno, metalli, tv e monitor, elettrodomestici, climatizzatori, elettronica, acidi, oli, vernici, sfalci e potature.

Il bacino di utenza e’ calcolato in circa 40 mila persone. Il Centro occupa un ‘area dismessa di circa 2.900 metri quadrati interamente bonificata (un tempo era utilizzata come piazzale di soste per le auto dalla Fiat).

[divider] [divider]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*