Primi d'Italia

Impianto a Piandassino, la lettera del sindaco Locchi

locchi 2(UJ.com3.0) UMBERTIDE – In merito alla procedura abilitativa semplificata per la costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile alimentato a biomassa legnosa presso la zona industriale di Piandassino ad opera della GMP BIOENERGY srl, il sindaco Marco Locchi ha scritto una lettera a Provincia di Perugia, Regione dell’Umbria, Arpa Umbria, Asl 1, Umbra Acque spa, Comando provinciale dei Vigili del fuoco, Ministero dello Sviluppo economico, Enel spa, Gmp Bioenergy srl e al Consiglio di Quartiere n. 1. Di seguito si riporta il testo integrale della missiva:

 

“In relazione al procedimento indicato in oggetto, per il quale il competente Ufficio Comunale ha convocato la conferenza di servizi il cui esito non è ancora concluso, si invitano gli Enti che stanno esaminando il progetto al fine dell’emanazione dei relativi pareri, a valutare con la massima attenzione e scrupolosità il progetto in questione, in quanto la popolazione della zona interessata è fortemente preoccupata per i possibili danni alla salute ed all’ambiente anche per il fatto che l’intervento in questione è previsto nell’ambito di una zona industriale i cui insediamenti creano numerosi disagi soprattutto per quanto riguarda le emissioni in atmosfera.

 

Gli abitanti della zona sono legittimamente preoccupati che le ulteriori emissioni del nuovo impianto possano generare un forte inquinamento soprattutto per l’“effetto cumulo” con quelle degli altri stabilimenti operanti”.

 

Il sindaco f.f. Marco Locchi

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*