BASCHI (TR) – INAUGURAZIONE “CASA DELL’ACQUA” MERCOLEDI’ 23 APRILE

CASAdellAcquaPlantinox Sud Srl inaugura a Baschi il distributore pubblico di acqua potabile fornita dalla rete idrica locale, mercoledì 23 Aprile alle ore 11:30 in piazza Giovanni Paolo II. Gli utilizzatori potranno scegliere tra acqua naturale, refrigerata e refrigerata-gassata ad un prezzo decisamente vantaggioso rispetto a quello delle acque minerali imbottigliate presenti sul mercato, soltanto 5 centesimi al litro. E’ il concept moderno dell’antica fontana, però elettrica e con il privilegio di fornire acqua microfiltrata e quindi pura, buona e sicura. Un concreto esempio di sostenibilità ambientale che segna il passaggio da una mentalità “usa e getta” ad un approccio “usa e riusa” in cui il vetro, materiale ecologico e riciclabile al 100% diventa interprete dei nuovi valori del mondo contemporaneo.

Un progetto virtuoso grazie al quale ogni anno è possibile ridurre di milioni di tonnellate le emissioni di CO2 provenienti da produzione, trasporto e smaltimento delle bottiglie di PET, mediante un impegno collettivo giornaliero per stringere quel patto di amicizia con l’ambiente a lungo profetizzato. Bere acqua “alla spina” diventa un nuovo paradigma di libertà. L’acqua si libera da ogni forma di preconfezionamento, mentre il consumatore si sottrae alla persuasione esercitata dai progetti di brand image e dal packaging, evitando che l’estetizzazione all’interno del punto vendita anestetizzi e confonda le sue reali esigenze di qualità e risparmio economico. La libertà di poter creare una combinazione personalizzata con le tre tipologie di acqua erogata e scegliere l’involucro per contenerla, genera inoltre un’esperienza di acquisto dell’acqua più originale e creativa.

Ridurre l’accumulo di rifiuti plastici nelle abitazioni e risparmiare migliaia di euro all’anno spesi per l’acquisto di un bene di primaria necessità, non fa altro che conferire al progetto un carattere di maggiore brio. Il prelievo dell’acqua funziona attraverso monete, tessere o chiavette elettroniche prepagate e senza limiti di orario perché il servizio è attivo 24 ore su 24 e il suo sistema di illuminazione ne consente un agevole utilizzo persino durante le ore notturne. L’acqua a chilometro zero è una soluzione esemplare per ridurre anche le distanze sociali, all’insegna di una condivisione ritrovata di spazi ecologici comuni come strade e piazze, che diventano punti di incontro della collettività anche in termini di ideali e di esigenze.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*