ALLUVIONE 2012, BACINO PAGLIA – CHIANI, ROMETTI:”ENTRO GENNAIO LAVORI CONCLUSI”

alluvione Orvieto(umbriajournal.com) TERNI – “Entro gennaio saranno conclusi gli interventi avviati per la mitigazione del rischio idraulico del bacino del Paglia-Chiani”: lo ha annunciato l’assessore regionale all’ambiente, Silvano Rometti, al termine dei sopralluoghi nei cantieri aperti dopo l’alluvione del 2012, a cui hanno partecipato tutti i soggetti del Tavolo di coordinamento tecnico, voluto dalla Regione Umbria proprio per monitorare e gestire unitariamente la progettazione e l’esecuzione dei lavori e per velocizzare la realizzazione delle opere. Ai sopralluoghi erano presenti i sindaci di Orvieto e dei Comuni del bacino del Paglia, rappresentanti della Provincia di Terni, del Consorzio Valdichiana Romana e Val di Paglia e di due Comitati cittadini. Presente, per l’occasione, anche il prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini.
I sopralluoghi hanno riguardato: i lavori in corso di realizzazione nella zona più colpita dall’alluvione, quella di Orvieto Scalo, dove è si sta provvedendo alla prima sistemazione dell’alveo del Fiume Paglia per ripristinare le condizioni di deflusso precedenti all’alluvione, per un importo di 1 milione 325 mila euro; i lavori per la definitiva mitigazione idraulica dell’area sinistra del Fiume Paglia nella zona di Ciconia, per 570 mila euro, ed il cantiere per il rafforzamento degli argini nella zona di Ponticelli del Fiume Chiani, per un importo di 300 mila euro. “Si tratta di lavori – ha spiegato Rometti – che sono stati progettati e resi cantierabili nel giro di pochi mesi e che rientrano nel più ampio pacchetto di interventi per oltre 13 milioni di euro, messi a disposizione dalla Regione attraverso di diverse fonti di finanziamento. Già nel 2011 – ha ricordato l’assessore – abbiamo messo a disposizione della Provincia di Terni e del Consorzio per la Bonifica della Valdichiana romana e Val di Paglia 2 milioni 300 mila euro per l’esecuzione di opere sul fiume Paglia di mitigazione del rischio idraulico. Nella fase di emergenza post alluvione un milione e mezzo di euro è stato stanziato per gli interventi di somma urgenza necessari al ripristino della funzionalità idraulica dei corsi d’acqua e a seguito del riconoscimento dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri, a gennaio 2013, è stato stilato un programma di interventi che destinava al bacino del Paglia Chiani 1 milione 325 mila euro. Il recente decreto firmato dalla presidente Marini prevede infine che circa un quarto delle risorse messe a disposizione dal Dipartimento della Protezione civile, pari ad 8 milioni e 200 mila euro, andranno a completare gli interventi per la mitigazione del rischio, la sistemazione dell’alveo e opere di laminazione nel bacino del fiume Paglia”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*