Luisa Zappitelli, la nonna “volante”, a 104 anni

Madrina d’eccezione del raduno nazionale di vespe a Città Di Castello

Luisa Zappitelli, la nonna “volante”, a 104 anni. Una testimonial d’eccezione, ancora in piena attività, la nonna “volante”, Luisa Zappitelli, 104 anni ben portati (nata a Città di Castello, precisamente alla Villa del Seminario l’8 novembre del 1911) ha tenuto a battesimo l’invasione pacifica nel centro di Città di Castello di oltre 500 vespisti provenienti da tutta Italia, che oggi hanno partecipato al raduno nazionale organizzato dal locale Vespa Club. Una vera e propria star, la nonna dei primati (dal 1946 ad oggi sempre al voto referendum compresi, allevatrice di canarini campioni in tante manifestazioni nazionali), accolta, questa mattina in piazza Garibaldi fra due ali di folla, a bordo di una fiammante limousine d’epoca.

Appena scesa dall’auto l’arzilla “vespista” ha posato per le tradizionali foto di rito accanto al presidente del Vespa Club di Città di Castello, Lazzaro Gaudenzi Fiorucci e a padre Giuseppe Rosati, che ha impartito la benedizione, prima di dare il via alla manifestazione. “Dove è il mio casco – ha esclamato nonna Luisa, fra lo stupore e il compiacimento dei numerosi appassionati delle due ruote – senza quello non posso salire in vespa”. Subito gli organizzatori gliel’hanno consegnato uno da indossare. Nonna Luisa, “mascotte” del locale Vespa Club (proprietaria di un modello d’epoca ora in garage, perfettamente funzionante, per anni utilizzata per gli spostamenti in città e non solo) spesso anche ora, che ha sorpassato il secolo di vita, sale in sella assieme al figlio Dario Ercolani per compiere alcuni piccoli percorsi in città quasi a voler ricordare i “mitici” anni con l’inseparabile vespa.

“La presenza della nostra madrina, nonna Luisa Zappitelli, sempre vicina assieme ai figli Anna e Dario e al nipote Gualtiero, alle nostre iniziative e manifestazioni – ha dichiarato, Lazzaro Gaudenzi Fiorucci, presidente del Vespa Club di Città di Castello – è la classica ciliegina sulla torta di un raduno all’insegna dei record di partecipazione di appassionati di questo mezzo di locomozione, da Trieste a Napoli, che hanno potuto ammirare le nostre bellezze storiche, artistiche e ambientali e apprezzare la buna cucina. Oltre all’amicizia e il piacere di condividere l’andare in vespa il raduno ha consentito di far conoscere il nostro territorio”.

Anche l’assessore al commercio e turismo del comune di Città di Castello, Riccardo Carletti, intervenuto alla cerimonia di apertura del raduno ha salutato con soddisfazione “la grande partecipazione a questa particolare iniziativa che coniuga sapientemente la passione per un simbolo della genialità e appartenenza del nostro paese, come la Vespa, alla riscoperta di un turismo compatibile a misura di famiglia, attento alle tradizioni, alla storia e al glorioso passato di ogni realtà territoriale interessata dalle varie tappe del tour sulle due ruote”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*